Sanzione di oltre 700.000 euro ad ENI – Divisione gas & power

0
547

L’Autorità per l’energia elettrica e del gas sanziona la società  per violazione delle norme su conguagli, periodicità fatturazione e reclami

 

Il 21 luglio 2011 l’Autorità per l’energia elettrica ed il gas (AEEG)ha esaminato le segnalazioni di numerosi consumatori riguardanti il comportamento di ENI – Divisione gas & power (deliberazione VIS 75/11).

L’AEEG ha contestato le seguenti condotte contrarie alla disciplina vigente:

               applicazione tardiva ad un numero elevato di clienti, in sede di conguaglio, di variazioni tariffarie deliberate dalla stessa Autorità, ma applicabili per le fatture emesse dopo la data delle delibere stesse, pregiudicando così il diritto dell’utente ad un addebito tempestivo delle somme dovute;

               mancata indicazione della periodicità della fatturazione e gravi ritardi nell’invio delle bollette, violando anche in questo caso il diritto del consumatore a vedersi addebitate tempestivamente gli importi dovuti;

               mancata risposta ai reclami scritti inviati dagli utenti, impedendo all’utente di essere a conoscenza delle ragioni del comportamento dell’azienda e di eventuali azioni correttive.

In conclusione, Eni ha ricevuto una sanzione complessiva di 722.000 euro, in gran parte dovute all’applicazione tardiva delle variazioni tariffarie (650.000 euro): l’Aeeg ha infatti tenuto conto delle iniziative assunte dalla stessa società per ripristinare la regolarità delle fatture ed indennizzare gli utenti per la mancata risposta ai reclami.

 

28 luglio 2011