Quando un gestore telefonico ritarda il rimborso di somme ingiustamente addebitate in bolletta

0
630

L’Agcom delibera una nuova sanzione a carico di Telecom

 

Nel febbraio del 2011 l’Autorità garante delle comunicazioni 1 aveva deliberato un indennizzo di circa 6.000 euro a favore di un utente il quale lamentava la mancata attivazione da parte di Telecom di un numero telefonico aggiuntivo previsto dal contratto Alice mia, l’addebito ingiustificato di tale canone in bolletta e la mancata disattivazione del servizio CPS 2.
 
Il 30 novembre del 2011 l’Agcm ha condannato Telecom  al pagamento di una nuova sanzione di 120.000 euro per aver dato tardiva attuazione della precedente delibera: l’accredito dell’indennizzo è stato infatti effettuato solo nel giugno del 2011 e non è stato risolto il problema della disattivazione del servizio CPS 3.
 

15 gennaio 2012



1 Vedi la delibera n. 18/2011/CIR. 
2 Per CPS si intende il servizio di preselezione automatica dell’operatore di cui ci si vuole prevalentemente avvalere per effettuare le chiamate.
3 Vedi delibera n. 652/11/Cons.