Le offerte ingannevoli degli operatori telefonici: il caso della tariffa Telecom “Tim premia”

0
518

L’Antitrust ha sanzionato la Telecom per pratica commerciale scorretta

 

Il 24 novembre 2010 l’Antitrust ha esaminato l’ampia campagna pubblicitaria realizzata sulle principali emittenti televisive nazionali, nel corso del 2009, da Telecom Italia, riguardante l’offerta “Tim premia”.

L’Agcm ha sottolineato la scarsa chiarezza del messaggio, tutto incentrato sulla possibilità di ottenere un “bonus di 10 euro vero tutti gli operatori” ogni 20 euro di ricarica. L’Autority ha contestato, in particolare, che l’opzione “Tim premia” comporta in realtà un nuovo piano tariffario con addebito dello scatto alla risposta e una tariffazione a scatti anticipati ogni 60 secondi. Si tratta di elementi in grado di limitare in modo significativo la convenienza complessiva dell’offerta e che, pertanto, avrebbero dovuto essere adeguatamente evidenziati agli utenti interessati.

Per questi motivi l’Autority ha applicato per la Telecom una sanzione di 75.000 euro, aumentata a 95.000 euro per precedenti violazioni del codice del consumo da parte della stessa società 1.

 

L’Autorità garante della concorrenza ha sottolineato in molteplici occasioni il carattere ingannevole dei piani tariffari pubblicizzati da diversi gestori telefonici, che non consentono al consumatore di effettuare una reale comparazione sulla convenienza delle tante offerte disponibili: per approfondimenti vedi la scheda realizzata da Assoutenti  su questo argomento (clicca qui )

 

13 dicembre 2010



1 Vedi il procedimento PS4215, provvedimento n. 21828, pubblicato sul Bollettino dell’Agcm n. 46/2010.