La verifica degli obiettivi di qualità del servizio pubblico universale da parte di Telecom

0
553

L’Agcom sanziona Telecom per mancato raggiungimento nel 2009 di alcuni degli obiettivi di qualità prestabiliti

 

Come è noto, la normativa vigente attribuisce a Telecom il compito di garantire alcuni servizi essenziali su tutto il territorio nazionale (c.d. servizio universale);  l’Autorità garante delle comunicazioni stabilisce ogni anno gli obiettivi di qualità che Telecom deve garantire (per il 2012 leggi questa scheda ).
Il 20 gennaio 2011 l’Agcom ha contestato il mancato rispetto, nel 2009, degli obiettivi di qualità con riferimento ai tempi di riparazione dei malfunzionamenti, come definiti dalla stessa Autorità 1. Il rispetto degli obiettivi di qualità registrato nel primo semestre dell’anno 2010 non fa venir meno l’illegittimità della condotta di Telecom per il 2009. In conclusione, l’Agcm ha condannato Telecom  al pagamento di una sanzione di 174.000 euro 2.
Nel maggio del 2012 il Tar del Lazio ha respinto il ricorso in via cautelare di Telecom, riservandosi di assumere una decisione in merito 3.
 
26 maggio 2012



1 Cfr. delibera n. 49/09/CSP.
2 Vedi la delibera n. 28/2011/Cons. 
3 Cfr. ordinanza n. 1886 del 2012.