Eurovita: è solo la punta dell’iceberg, pesanti ripercussioni sulla fiducia dei risparmiatori

404
Copyright Immagine "La Repubblica"

COMUNICATO STAMPA

24 aprile 2023

 

 

Eurovita, Assoutenti: è solo punta dell’iceberg. Governo e Ivass si impegnino per tutelare assicurati. Più controlli su investimenti assicurativi

 

Da vicenda pesanti ripercussioni su fiducia mercato

 

La vicenda Eurovita è solo la punta dell’iceberg di un mercato, quello degli investimenti in polizze assicurative, caratterizzato da troppe zone d’ombra. Lo afferma Assoutenti, intervenendo sul commissariamento della società da parte dell’Ivass e relativo blocco dei riscatti.

“Governo e Ivass devono lavorare non solo per risolvere la situazione dei 350mila investitori coinvolti nella vicenda Eurovita, ma anche per ricreare le condizioni di fiducia del mercato, fortemente colpito dalla vicenda delle polizze vita – spiega il presidente Furio Truzzi – Al di là del caso specifico della società coinvolta, il rischio è quello di una crisi di fiducia da parte dei risparmiatori che potrebbe determinare un effetto domino nel settore degli investimenti e del risparmio”.

“A preoccuparci è in particolare ciò che l’affaire Eurovita rappresenta, ossia il sistema di polizze agganciate a investimenti azionari e speculazioni sui mercati, spesso poco trasparente per gli investitori – prosegue Truzzi – Per questo riteniamo indispensabile incrementare i controlli sui prodotti a rischio venduti da banche e assicurazioni ai piccoli investitori quasi sempre privi degli strumenti adeguati a capire cosa stanno acquistando”.