Energia, Piano Ue: cittadini faranno la loro parte, ma Governo si assuma responsabilità

0
114

COMUNICATO STAMPA

Economia

13 settembre 2022

 

 

Energia, Piano Ue, Assoutenti: cittadini faranno la loro parte, ma Governo si assuma responsabilità. Anche imprese energetiche devono contribuire

 

Inaccettabile chiedere sacrifici e famiglie senza fissare price cap o intervenire su disallineamento prezzi

 

I consumatori faranno la loro parte nel ridurre i consumi energetici, anche perché con gli attuali prezzi sono obbligati a risparmiare tagliando i consumi, ma i governanti europei devono fare la loro parte, a partire dal Governo italiano, disallineando i prezzi di energia elettrica e gas e passando a tariffe amministrate. Lo afferma Assoutenti, commentando il piano di razionamento dell’energia previsto dall’Unione Europea.

“Solo attraverso un vero patto tra cittadini e istituzioni, e solo chiamando a contribuire anche le grandi imprese dell’energia che in questa fase hanno registrato profitti miliardari grazie all’aumento delle bollette di luce e gas, potremmo uscire fuori dall’emergenza energia – spiega il presidente Furio Truzzi – Tuttavia è inaccettabile chiedere enormi sacrifici alle famiglie e richiamare alla responsabilità solo i cittadini, senza assumersi le proprie, come dimostra il caso del price cap sul gas. Se l’Europa vuole la collaborazione dei consumatori, allora deve impegnarsi concretamente e non solo ma parole per trovare soluzioni tese a bloccare i prezzi e combattere le speculazioni sui mercati” – conclude Truzzi.