Energia: Nuove regole per i distacchi di luce e gas. Mai più senza preavviso.

710

Sono entrate in vigore le nuove regole dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas che mettono uno stop ai distacchi delle forniture per l’energia elettrica e/o gas naturale senza preavviso.

Il cliente avrà almeno 20 giorni di tempo per regolarizzare la propria posizione dal momento della ricezione della lettera raccomandata del fornitore.
L’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas  infatti ha stabilito che in caso di bollette non pagate, il venditore non potrà chiedere la sospensione della fornitura senza aver prima mandato al consumatore una raccomandata con la comunicazione di messa in mora in cui sia ben evidente la data di emissione della raccomandata. E se il venditore non fosse in grado di documentare il giorno di invio della stessa, dovrà comunque averla spedita entro 3 giorni lavorativi dalla data contenuta nella lettera. A partire da questa data, il cliente avrà almeno 20 giorni di tempo per regolarizzare la propria posizione. Inoltre dovranno passare almeno altri 3 giorni da questa scadenza prima che il venditore di luce o gas possa chiedere la sospensione del servizio in caso di mancato pagamento.
 
Le novità sono inserite nella delibera 67/2013/R/com dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, e prevedono tempi certi per i consumatori e una rapida comunicazione della procedura di costituzione in mora e l’eventuale successiva richiesta di sospensione della fornitura. In questa maniera, si evitano i distacchi delle forniture senza preavviso.
 
Per ulteriori dettagli guarda il comunicato stampa  dell’Autorità