Difendersi dal telemarketing: aumentano le tutele per i consumatori

0
744

Stanchi del telemarketing aggressivo? Finalmente aumentano le tutele per chi non vuole più saperne di essere disturbato da proposte commerciali invadenti, nei momenti meno opportuni e sempre più spesso anche sul cellulare: dal 1 dicembre 2020 anche le numerazioni mobili potranno iscriversi al registro delle opposizioni.

La nuova norma

Dopo numerosi rinvii, il nuovo regolamento (ai sensi della legge 11/01/2018, n.5) è stato approvato in via preliminare il 17 gennaio dal Consiglio dei Ministri. La norma sarà in vigore dal 1 dicembre di quest’anno e renderà vietato qualsiasi contatto telefonico a fini pubblicitari ai numeri iscritti al registro, che siano di rete fissa o mobile (fino ad oggi era possibile iscrivere solo i numeri registrati sugli elenchi telefonici).

L’iscrizione cancellerà tutti i consensi dati in precedenza: dopo 15 giorni dall’inserimento del numero nel registro ogni telefonata ricevuta sarà da considerarsi illegale. Il numero potrà essere iscritto più di una volta (in caso di eventuali consensi dati per errore o distrazione).

Gli utenti potranno introdurre eccezioni indicando nel registro se vi sono aziende a cui vogliono dare il consenso alle chiamate.

Il registro delle opposizioni

Il registro delle opposizioni, nato nel 2010 e aggiornato nel 2018, è un servizio totalmente gratuito che permette agli utenti iscritti di impedire l’utilizzo a scopi pubblicitari dei propri numeri telefonici e degli indirizzi di posta ad essi associati da parte di operatori di telemarketing.

Per iscriversi al registro basterà munirsi di alcuni documenti e informazioni personali (quali il codice fiscale o la partita IVA) e accedere al sito www.registrodelleopposizioni.it

Telemarketing selvaggio: come difendersi

Expo Consumatori 4.0 abbiamo dedicato un panel di discussione al nuovo Codice Procedurale del Telemarketing redatto da OIC Osservatorio Imprese e Consumatori e Assocontac. David Natale, vice presidente di Assocontact, ha ricordato che oltre al registro delle opposizioni, il consumatore ha a sua disposizione diversi altri strumenti per difendersi dalle chiamate indesiderate da parte dei call center. 

La tracciabilità del numero

La normativa vigente prevede che tutti i numeri utilizzati per chiamate pubblicitarie debbano essere identificabili e richiamabili.  Se richiamando non risponde nessuno, nella maggioranza delle casistiche si tratta di un call center non legale.

Il Registro degli Operatori di Comunicazione

Molto importante è anche conoscere il ROC, il Registro degli Operatori di Comunicazione gestito da AGCOM. Tutti gli operatori legali sono obbligati, infatti, a censire i propri numeri all’interno di questo registro. Accedendo alla sezione dedicata del sito dell’AGCOM e digitando il numero chiamante è possibile ottenere alcune informazioni quali ragione sociale, indirizzo e nominativo dell’azienda che ha telefonato. In caso in cui la ricerca rimanga senza risultati significa che la chiamata proviene da un operatore che non rispetta le norme.