Come salvaguardare e valorizzare le vecchie cabine telefoniche

0
630

Nuova iniziativa dell’Agcom

 

Oggi i cellulari e smartphone la fanno da padroni. Ma non bisogna dimenticare che esistono su tutto il territorio nazionale circa 100.000 cabine telefoniche che hanno ancora un importante funzione nell’ambito del servizio di telefonia pubblica: leggi questa scheda sui compiti assegnati a Telecom , cui aspetta anche l’aggiornamento in tempo reale delle mappe delle postazioni esistenti (clicca qui ).
Recentemente l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha aderito ad un progetto volto a consentire il pronto intervento sulle cabine telefoniche danneggiate, abbandonate o oggetto di atti vandalici. Ogni cittadino può segnalare le postazioni telefoniche che necessitano di essere riparate (oppure rimosse definitivamente) sia tramite il sito di Decoro Urbano sia attraverso le app per iPhone ed Android .
Si tratta di un’iniziativa, semplice e completamente autofinanziata, che consente a ciascuno di noi di contribuire all’efficienza del servizio telefonico e al decoro delle nostre città. Essa si affianca ad altri progetti finalizzati ad un recupero delle vecchie cabine telefoniche, opportunamente trasformate per poter svolgere una pluralità di funzioni (navigazione su internet, accesso alla rete wireless, punto di informazione per turisti, ricarica di biciclette, scooter e auto elettriche, rilevazione dei livelli di inquinamento etc). Un primo prototipo è stato installato a Torino : ci auguriamo che le nuove “cabine intelligenti” possano diffondersi presto in tante altre città.
 
7 maggio 2012