Cliniche Dentix chiuse: i consumatori possono chiedere la risoluzione del contratto

0
130

Sono già in molti i consumatori che si sono rivolti agli sportelli di Assoutenti per chiedere assistenza dopo essersi ritrovati “orfani” della loro clinica dentistica, la Dentix, che dopo il fallimento della casa madre spagnola e la non riapertura dei propri studi dopo l’emergenza Covid, ha lasciato i propri clienti senza cure e con l’onere di un finanziamento ancora in corso.

“In base all’articolo 125 quinquies del testo unico bancario questi consumatori hanno diritto alla risoluzione del contratto con la clinica dentistica e anche di quello con la società di finanziamento” fa sapere l’Avv. Luca Cesareo, Coordinatore di Assolex coordinamento nazionale dei legali di Assoutenti. “La finanziaria avrà l’obbligo di rimborsare le rate già pagate e di bloccare quelle a venire in tutti i casi in cui non siano state prestate le cure pattuite”.

Per far partire il meccanismo di tutela occorre mettere al più presto in mora Dentix Italia e la società di credito: il fallimento per la società italiana non è ancora stato dichiarato ma è bene agire prima che accada il peggio. A questo fine Assoutenti può mettere a disposizione dei consumatori interessati un’apposita lettera da sottoscrivere e inviare attraverso i propri sportelli sul territorio.

Per informazioni è possibile contattare la sede Assoutenti più vicina alla propria abitazione oppure l’indirizzo nessunoescluso@assoutenti.it .

(foto VareseNews)