Adesso eliminate il canone RAI dalla bolletta elettrica

578

Si va verso una nuova stangata sulle bollette energetiche degli italiani. Lo afferma Assoutenti, che esprime preoccupazione per le ripercussioni dei prossimi rincari sulle tasche delle famiglie e per i rischi di black-out nelle forniture paventati dal Ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti.
“Oramai è assodato che il 2022 si aprirà all’insegna dei maxi-rincari delle bollette di luce e gas, ma il rischio ulteriore che si profila è quello di black-out nelle forniture nel corso del nuovo anno – spiega il presidente Furio Truzzi – La corsa del prezzo dell’elettricità e le tensioni sui mercati internazionali del gas determineranno rincari che peseranno come un macigno sulle tasche delle famiglie e delle imprese, e potrebbero portare addirittura a interruzioni del servizio. A fronte di tale situazione, i fondi stanziati dal Governo per contrastare il caro-energia non appaiono sufficienti, e nuovi rialzi delle tariffe renderebbero insostenibile nel 2022 la spesa per l’energia per milioni di famiglie e imprese, con effetti depressivi sui consumi”.
“Per tale motivo chiediamo al Premier Draghi di intervenire prima che sia troppo tardi adottando misure per contrastare il caro-bollette, partendo dall’eliminazione del canone Rai dalla bolletta elettrica e sterilizzando per tutto il 2022 Iva e oneri di sistema su luce e gas, in modo da alleggerire la spesa energetica degli italiani. Ma soprattutto è indispensabile garantire la continuità delle forniture, perché in caso di black-out ci sarebbero disagi immensi per i cittadini e danni irreversibili per industrie e imprese e per l’economia nazionale” – aggiunge Truzzi.
Proprio di emergenza energia si parlerà nel corso di EXPO Consumatori 4.0, kermesse organizzata da Assoutenti e dedicata ai consumatori, che si terrà dal 15 al 17 dicembre 2021 all’ Università Niccolò Cusano Campus di Roma, dove parteciperanno politici, istituzioni, autorità ed esperti del settore (www.expoconsumatori.it).