Bonus Trasporti da 60€ : di che si tratta e come richiederlo

0
133

Approvato il Bonus traporti 2022 per i mezzi pubblici

Su Tpl e trasporto ferroviario servono interventi più incisivi e strutturali, partendo da una riduzione delle tariffe a carico degli utenti, un miglioramento e potenziamento del servizio e una deducibilità totale del costo degli abbonamenti, in modo da portare benefici sul lungo termine e per una estesa platea di cittadini.

Interventi necessari che purtroppo non si risolvono con un bonus di 60€  del tutto insufficiente per aiutare chi usa il mezzo pubblico e incrementare gli abbonamenti.

Nonostante ciò, in un momento difficile come questo non rinunciamo a neanche un euro per contenere la spesa legata ai trasporti.

Da settembre tutti gli utenti del trasporto pubblico, con reddito fino a 35mila euro, potranno richiedere il bonus per la mobilità per l’acquisto di un solo abbonamento, annuale, mensile o relativo a più mensilità (restano esclusi i servizi di prima classe, executive, business, club executive, salotto, premium, working area e business salottino).

Il bonus può essere pari al 100% di quanto speso con un limite massimo di 60 euro per ciascun beneficiario e deve essere eseguito entro il 31 dicembre di quest’anno.

Il buono è spendibile presso solo un gestore di trasporto e deve essere utilizzato subito.

COME RICHIEDERLO

Per ottenere il bonus è essenziale possedere lo Spid o il Cie (Carta d’identità elettronica)

e si potrà richiedere da settembre attraverso il portale

www.bonustrasporti.lavoro.gov.it

del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

(fornendo le necessarie dichiarazioni sostitutive di autocertificazione e indicando l’importo del buono richiesto a fronte della spesa prevista, nonché il gestore del servizio di trasporto pubblico).