Bollette: bene Giorgetti su Iva, ma non basta. Serve subito riforma delle bollette

387

COMUNICATO STAMPA

23 marzo 2023

 

 

Bollette, Assoutenti: bene Giorgetti su Iva, ma non basta. Serve subito riforma delle bollette

 

Senza proroga sconti, bolletta gas +703 euro a famiglia, luce +386 euro. Il 29 marzo summit delle associazioni consumatori per lanciare sfida al Governo

 

 

Bene per Assoutenti le affermazioni del Ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, al question time al Senato in merito alla conferma del taglio dell’Iva in bolletta in scadenza il prossimo 31 marzo, ma è necessario prorogare anche l’azzeramento degli oneri di sistema e riformare totalmente le bollette energetiche, questione su cui i consumatori lanceranno una sfida al Governo nel corso di un summit delle associazioni organizzato per il prossimo 29 marzo.

“Siamo felici che il Governo si stia muovendo per intervenire sulle bollette dell’energia del secondo trimestre, ma tagliare solo l’Iva non basta – spiega il presidente Furio Truzzi – Da settimane invochiamo infatti una proroga dell’azzeramento degli oneri di sistema, perché senza un rinnovo dei tagli le riduzioni delle tariffe registrate nell’ultimo periodo verrebbero totalmente vanificate dal rialzo della tassazione. Basti pensare che, sulla base delle attuali tariffe in vigore, lo stop agli sconti previsti fino al prossimo 31 marzo farebbe aumentare le bollette del gas del +58% già da aprile (+703 euro annui a famiglia), quelle della luce del +27% (+386 euro)”.

“In ogni caso, i provvedimenti tampone non possono più bastare, e per questo chiediamo al Governo un “upgrade” attraverso una riforma delle bollette: niente oneri di sistema, premiare i virtuosi che riducono i consumi energetici, allargare la base sociale dei bonus aumentandone anche il valore. Queste alcune proposte che Assoutenti assieme a tutte le altre associazioni presenterà ai Ministri Giorgetti e Pichetto nel corso di un summit dei consumatori organizzato per il prossimo 29 marzo” – conclude Truzzi.