Assoutenti su manovra Iva pane e latte e tassa consegne a domicilio

0
78

COMUNICATO STAMPA

19 novembre 2022

 

 

Taglio Iva pane e latte, Assoutenti: è bluff che non porta benefici a consumatori

 

Tassa su consegne a domicilio sarà scaricata sui consumatori e produrrà nuovi rincari dei prezzi

 

Governo accolga nostra richiesta e riduca Iva su tutti i beni alimentari

 

 

“Il taglio dell’Iva su pane e latte è un bluff del Governo, un provvedimento spot che non produrrà reali vantaggi economici per le famiglie, mentre la tassa sulle consegne a domicilio sarà senza dubbio scaricata sui consumatori attraverso un rialzo dei costi del servizio”. Lo afferma il presidente di Assoutenti, Furio Truzzi, commentando le misure allo studio del Governo da inserire nella prossima manovra.

“Il taglio dell’Iva è un provvedimento utile solo se esteso ai prodotti più frequentemente acquistati dalle famiglie, come alimentari e generi di prima necessità – spiega Truzzi – Limitare l’azzeramento dell’imposta solo al pane e al latte determina risparmi irrisori per i consumatori e non è di alcuna utilità in questo momento di grande emergenza”.

“Appare poi addirittura dannosa la tassa sulle consegne a domicilio: siamo totalmente favorevoli a misure di sostegno per i piccoli negozi schiacciati dai giganti dell’e-commerce, ma il rischio concreto è che una simile tassa sia interamente scaricata sui consumatori finali attraverso un incremento dei prezzi dei generi consegnati o dei costi del servizio” – conclude Truzzi.