Giornata Mondiale dei diritti dei consumatori: le Associazioni promuovono le comunità energetiche rinnovabili

999

Nella giornata mondiale dei diritti dei consumatori si è svolto a Palazzo Piacentini, sede del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, l’evento

“Consumatori e Transizione energetica”

👉Scarica la Brochure

 

COMUNICATO STAMPA

15 marzo 2023

 

Bollette, Assoutenti: associazioni dei consumatori scendono in campo per sostenere le comunità energetiche rinnovabili

 

Presentata oggi proposta al Ministro delle imprese Urso. Da subito 500 sportelli in tutta Italia per creare una rete e offrire assistenza agli utenti

In occasione della Giornata Mondiale dei Diritti dei Consumatori 16 associazioni dei consumatori italiane scendono in campo per creare una rete a favore delle Comunità energetiche rinnovabili (CER), per incentivare la transizione verso fonti di energia green e aiutare le famiglie ad abbattere la spesa per le bollette. Lo afferma Assoutenti, che ha partecipato oggi all’evento “Consumatori e Transizione Energetica”, alla presenza del ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, del sottosegretario al MIMIT e presidente CNCU, Massimo Bitonci e di altri esponenti delle istituzioni.

“Abbiamo presentato una innovativa e unitaria proposta volta alla promozione della transizione energetica e delle comunità energetiche rinnovabili (CER), attraverso l’istituzione di 500 sportelli in tutta Italia, dislocati presso le sedi territoriali delle associazioni dei consumatori – spiega il presidente Furio Truzzi – Una rete che avrà il compito di  costruire le comunità energetiche, realizzare campagne informative per i cittadini, svolgere attività di formazione per creare professionisti e amministratori, e facilitare la nascita di associazioni tra cittadini, piccole/medie imprese, attività commerciali e pubbliche amministrazioni allo scopo di autoprodurre e scambiare energia prodotta da fonti rinnovabili”.

“L’emergenza energia non è affatto conclusa, e crediamo che le associazioni dei consumatori, grazie alla loro presenza capillare sul territorio, possano contribuire non solo ad incentivare forme di energia pulita, ma anche ad aiutare i cittadini ad entrare nella rete delle rinnovabili diventando indipendenti sul fronte energetico ed abbattendo i costi per le bollette” – concludono Furio Truzzi e il vicepresidente Assoutenti, Gabriele Melluso.