Arera tariffe luce e gas: Assoutenti protesta

0
263

COMUNICATO STAMPA

Economia

30 marzo 2022

 

 

Bollette, Assoutenti: riduzione tariffe è goccia nel mare. Governo ricorra a prezzi amministrati per difendere famiglie e imprese da speculazioni

 

Il 6 aprile la prima “Assemblea generale delle Associazioni dei Consumatori” per protestare contro rincaro prezzi e caro-bollette

La riduzione del 10% delle tariffe di luce e gas è una goccia nel mare del tutto inadeguata a rimediare agli enormi danni prodotti dal costante aumento delle bollette degli ultimi mesi.

Lo afferma Assoutenti, che chiede al Governo misure più incisive per tutelare le tasche di famiglie e imprese.

 

“Nonostante i 20 miliardi di euro spesi tra il 2021 e il 2022 dal Governo per contrastare il caro bollette, le tariffe ad aprile scenderanno solo del 10% – spiega il presidente Furio Truzzi – Un calo che non ci soddisfa affatto, e che dimostra l’esigenza di misure più efficaci per uscire dalla grave situazione attuale”.

 

“Ribadiamo la necessità di ricorrere alle tariffe amministrate di luce e gas per abbattere i prezzi, bloccare sul nascere le speculazioni e tornare a bollette che famiglie e imprese possano sostenere, unica strada per salvare la nostra economia – prosegue Truzzi –

Proprio per protestare contro il caro-bollette e i rincari abnormi dei prezzi al dettaglio, per la prima volta in Italia tutte le associazioni dei consumatori iscritte al CNCU si uniranno in una Assemblea generale indetta per il prossimo 6 aprile e finalizzata a presentare al Governo un pacchetto di misure contro i rincari di alimentari, carburanti e bollette energetiche, e chiedere alla politica maggiore attenzione verso la situazione di crisi in cui versano oggi gli utenti” .