Nasce il “Premio Crescita Felice nello Sport”. Andrà a Igor Trocchia

0
1837

Igor Trocchia, l’allenatore che ha ritirato la propria squadra, il Pontisola, da un torneo giovanile dopo gli insulti razzisti ad un suo giocatore di soli 13 anni,riceverà da Assoutenti e AICS il premio “Crescita Felice nello Sport”. Il premio sarà consegnato dal cestista Daniele Bonessio.

A proporlo, nel corso dell’incontro “Per una crescita felice, sport e tempo libero” che si è tenuto a Roma sabato 12 maggio nell’ambito di EXPO Consumatori 4.0, è stato Daniele D’Antoni, consigliere del’ASD sportiva Città Futura, a premiare Igor Trocchia, l’allenatore del Pontisola, che il primo maggio scorso ha ritirato la propria squadra da un torneo che stava vincendo, in risposta agli insulti razzisti ricevuti da un suo giocatore dalla pelle scura appena tredicenne.  Moderatore del tavolo Gabriele Melluso, Vice Presidente di Assoutenti.

“Abbiamo accettato subito la proposta perché ne condividiamo appieno lo spirito” ha detto il Presidente di Assoutenti Furio Truzzi. “Diamo vita, qui a EXPO Consumatori, al primo premio Crescita felice nello sport perché come ha dichiarato lo stesso allenatore Igor Trocchia nessuna coppa, nessun torneo, valgono la dignità di un ragazzino. Dobbiamo saper dare segnali forti nella direzione del rispetto, del fair play e dello sport come momento unico di socializzazione e salute”.

Il premio sarà consegnato dal cestista di serie A Daniele Bonessio, anche lui presente a EXPO.

“Ringrazio il Presidente di essere stato nominato ambasciatore di questa iniziativa – ha detto – perché può essere un’opportunità unica per dare valore allo sport come dovrebbe accadere in ogni ambito, ogni domenica, in qualsiasi sport, in qualsiasi partita. Sono veramente onorato”.

AICS – Associazione Italiana Cultura e Sport ha a sua volta recepito con entusiasmo l’idea del premio e ha proposto di trasformarlo in un contest annuale che riconosca le eccellenze italiane, gli esempi di crescita felice nel mondo dello sport. “Possiamo collaborare con Assoutenti per costruire attraverso questo premio una campagna informativa costante capace di far crescere le nostre società” ha dichiarato Valeria Gherardini, Responsabile Politiche Internazionali di AICS.