Un manifesto dei consumatori italiani per i trent’anni di internet

0
532

“Internet ha trent’anni, ma talvolta sembra dimostrarne il doppio. I consumatori italiani vogliono contribuire a renderlo meno vecchio. Vogliono la sicurezza della privacy. Lo vogliono veder ringiovanito: come in fondo chiede il suo papà Tim Berners Lee”. Il presidente di Assoutenti, Furio Truzzi, commenta così l’iniziativa del creatore del Web, che nel giorno del trentesimo anniversario della nascita di Internet ha lanciato la proposta di un “Contratto per il Web”.

L’obiettivo è semplice: un web per tutti, con più privacy e sicurezza per gli utenti e società meno guidate dai profitti. Per Berners Lee sono già al lavoro in questa direzione “governi, aziende e i cittadini”. “E noi cittadini e utenti italiani siamo pronti a raccogliere l’invito e la sfida” aggiunge Truzzi, che propone per la prossima edizione di Expo Consumatori 4.0 – l’evento in programma il 9-10-11 maggio prossimi a Roma – la compilazione di un manifesto di difesa della privacy informatica.

“Abbiamo la responsabilità di assicurarci che il web sia riconosciuto come un diritto umano e costruito per il bene pubblico, ha spiegato Berners Lee, noi vogliano contribuire all’educazione dei consumatori e alla rivendicazione dei loro sacrosanti diritti in Rete e nel mondo social” conclude Truzzi.