Modigliani: un patto con Palazzo Ducale a tutela dei visitatori

0
477

Furio Truzzi Presidente Nazionale Assoutenti, Rosanna Stifano Presidente Assoutenti Genova e Giovanni Ferrari Presidente Nazionale Casa del Consumatore in rappresentanza della Consulta Ligure dei Consumatori e degli Utenti e di Rete Consumatori Italia si sono incontrati con il Presidente e il Direttore della Fondazione Palazzo Ducale, Luca Bizzarri e Pietro da Passano, per definire un percorso condiviso che consenta ai visitatori della Mostra: “Modigliani”, tenutasi a Palazzo Ducale tra marzo e luglio 2017, di ricevere tempestivamente corrette indicazioni e risposte nella tutela dei loro diritti a seguito delle recenti notizie giudiziarie.

Come noto Palazzo Ducale non ha incassato alcun corrispettivo della bigliettazione, che per contratto spettava all’organizzatore Mondo Mostre Skira, e in questa vicenda è dalla stessa Procura dichiarato parte lesa, per il grave danno di immagine comunque subito; similmente i visitatori della mostra, se la non autenticità delle opere fosse confermata, sarebbero anch’essi vittime dell’inganno sin dal momento dell’acquisto del biglietto.

Fondazione Palazzo Ducale e Associazioni dei Consumatori seguiranno con grande attenzione gli sviluppi dell’indagine e si impegnano fin da ora a costituirsi parte civile in caso di rinvio a giudizio degli indagati poiché ritengono fra i loro primari doveri tutelare adeguatamente i diritti dei visitatori coinvolti.

L’incontro è stata anche l’occasione per una condivisione dei principi basilari nei rapporti con l’utenza – peraltro esplicitati nella “Carta dei Servizi” sul sito di Palazzo Ducale – e al fine di rendere più forte e strutturale il rapporto di collaborazione tra Fondazione Palazzo Ducale e Associazioni dei Consumatori, entrambe con ruoli, per quanto diversi, afferenti alla pubblica funzione, promuoveranno un Protocollo d’Intesa che sarà firmato quanto prima.

A questo link www.assoutenti.it/rimborsi-modigliani/  è possibile iscriversi al registro per i rimborsi per essere tempestivamente aggiornati sugli sviluppi della vicenda

Nessun Commento