L’amministratore delegato di Eni accoglie la proposta di Assoutenti in tema di prevenzione degli incidenti domestici.

0
625

L’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, ha incontrato oggi le Associazioni del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti.

“La sicurezza fa parte del nostro modello operativo”, queste le parole di Descalzi che aprono un importante confronto tra l’azienda italiana, leader in ambito energetico, le Associazioni di tutela dei diritti dei consumatori.

Per Eni la sicurezza rappresenta uno dei temi più rilevanti della sostenibilità aziendale  e vengono infatti costantemente promosse ed implementate azioni per migliorare la preparazione del personale e la risposta alle emergenze, con risultati che hanno portato nel 2016 ad un calo del 46% degli incidenti sul lavoro del personale dell’azienda rispetto a quanto registrato nell’anno 2014.

E proprio sulla base di questo importante know-how di Eni, Assoutenti – rappresentata dal Presidente Furio Truzzi e a nome anche delle altre associazioni di tutela dei consumatori – ha proposto al gruppo un piano straordinario relativo alla prevenzione degli incidenti domestici che rappresentano attualmente una delle principali cause di morte e invalidità di tutte le categorie di persone, donne e bambini in primo luogo.

Descalzi ha accolto con grande interesse quanto prospettato da Assoutenti, dichiarando il suo interessamento e l’esplicita volontà di trasformare quanto discusso in un progetto operativo e condiviso contro gli incidenti domestici e per la sicurezza dei cittadini italiani.

Nessun Commento