Digital detox in vacanza… Come disintossicarsi dal digitale

0
286

Estate, tempo di viaggi, vacanza e… digital detox. Ormai siamo sempre connessi, controlliamo smartphone e altri dispositivi alcune migliaia di volte al giorno e l’idea di spegnere il telefono, anche solo per un breve periodo, ci appare impossibile. Quale momento migliore dell’estate per esercitarci a gestire con più equilibrio la presenza delle nuove tecnologie nella nostra vita?

Abbiamo raccolto qualche consiglio utile a disintossicarci, almeno per un breve periodo, dal consumo digitale, sempre più bulimico e dannoso, come dimostrano ormai diversi studi di neuroscienze, oltre che ormai la comune esperienza quotidiana…

Consigli per una felice disconnessione

Motivazione

Serve avere una buona motivazione e prenderne consapevolezza: riprendere contatto con la natura, dedicare più tempo, e di maggior qualità, a noi stessi, alla famiglia, agli amici, alleggerire il nostro stress mentale… quale che sia la ragione, dobbiamo averla ben chiara in testa, per partire con l’energia giusta.

Tempo

Va fissato un tempo… possibilmente maggiore di 24 ore. Una settimana potrebbe essere l’ideale. Avvertiamo i nostri contatti che per il periodo stabilito se avranno necessità (urgente) di contattarci dovranno farlo con metodi “più tradizionali” e che per tutto quello che urgente non è ci si potrà aggiornare alla fine del tempo “disconnesso”.

Programmazione

Programmare la propria vita analogica: gite, passeggiate, musei, concerti… attività coinvolgenti e piacevoli che ci facciano dimenticare email, social network e aggiornamenti di stato. Oggi esistono anche tour operator specializzati e alberghi e villaggi che offrono tra i propri servizi proprio l’assenza di connessione (!) e tante attività pratiche da riscoprire.

Volontà

Facciamo passare quei primi momenti di smarrimento che sicuramente ci capiteranno una volta spenti i nostri dispositivi… seguirà una piacevole sensazione di libertà e leggerezza, da godere fino in fondo.

Un ritorno graduale

Il ritorno al mondo digitale potrebbe travolgerci, ci saranno decine di email arretrate, forse centinaia di notifiche, moltissime informazioni da recuperare… Prendiamoci il tempo di stabilire le priorità e facciamo tesoro delle energie recuperate nel periodo di detox.

Il digital detox… da connessi

Ci sono soluzioni anche meno drastiche, se per ragioni di lavoro proprio non possiamo staccare, o che possiamo applicare dopo un periodo di disconnessione completa.

Come suggerito anche da Alessio Carciofi, autore del libro Digital Detox: Focus & produttività per il manager nell’era delle distrazioni digitali, nell’era delle distrazioni stiamo perdendo di mira quello che è l’essenziale, sia in termini di vita privata che di vita professionale… abbiamo letteralmente bisogno di imparare a vivere bene nel digitale. È tempo quindi di saper distinguere tra le distrazioni (notizie, informazioni, aggiornamenti di stato che creano frustrazione, noia, ansia o qualsiasi altra sensazione negativa) e le tipologie di connessione di cui invece abbiamo effettivamente bisogno per la nostra attività professionale, per la nostra crescita umana e per coltivare le nostre relazioni interpersonali.

A tutti, buone vacanze digital detox!